Il fiume di colori

Ho un nitido ricordo di me, bambina, che disegno qualcosa. Che poi orgogliosa lo mostro alla mamma e lei mi chiede, contenta, se non sia per caso un fiume di colori attorno al quale si stringono delle persone. Per me, quello, non era niente, assolutamente niente, ma volli accontentarla, perché mi imbarazzava ammettere che quel capolavoro per me non aveva significato, che l’avevo creato in modo superficiale e disinteressato.

La mamma prese una penna e vi impresse il mio nome, la data, e il titolo del disegno: “Il fiume di colori”.

Oggi, quando lo riguardo, mi dico: “Un fiume? Ma dai, è chiaro che si tratta di un lago!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...